Abitare Solidale - Città Metropolitana di Firenze - ANCI Toscana

05 Dic

Abitare Solidale - Città Metropolitana di Firenze

(1 Vota)

Il progetto, ideato e realizzato da ‘Auser volontariato abitare solidale’, propone interventi per tradurre il "problema casa" in strumento per una società più solidale e coesa. "Abitare Solidale" facilita l'attivazione di condivisioni abitative (coabitazioni e condomini solidali) tra soggetti fragili, fondate sui principi di mutualità e gestite grazie a procedure, criteri di ingresso e strumenti specifici.
Il progetto si avvale della collaborazione di una equipe multidisciplinare (psicologi, counselor, architetti, assistenti sociali privati, educatori, un sociologo, un avvocato e un esperto in comunicazione) composta da personale volontario e personale retribuito che opera in stretta sinergia con gli operatori dei servizi sociali comunali e/o Asl e di tutte le realtà partner, in una logica di integrazione funzionale di competenze, tempi e risorse.
Elemento distintivo dell'iniziativa è il ricorso a strumenti, approcci e procedure innovativi, appositamente pensati per sviluppare in un'ottica generativa il rapporto tra coabitanti, e strutturare una filiera della prevenzione mediante partnership pubblico-private.

COSTI EVENTUALI: 15.000 euro - risorse pubbliche; 20.000 euro - risorse private intercettate dall'associazione mediante partecipazione a bandi
RISULTATI: In termini quantitativi il progetto ha permesso di attivare 147 coabitazioni per un totale di 308 persone beneficiate, e n. 2 condomini solidali.

Il servizio sta strutturando attorno all'abitare forme nuove di aiuto e sostegno socio-economico per soggetti a rischio (cassintegrate/i, inoccupate/i, anziani soli, separate/i ecc.), e al contempo favorire la costruzione di nuovi rapporti di solidarietà e mutuo aiuto tra gli stessi target fragili, che ha permesso loro, in virtù della pratica della reciproca responsabilità, di divenire protagonisti attivi del Welfare di Comunità/ generativo, mantenendo le proprie capacità residue, riscoprendo la propria utilità sociale e riformulando nuove progettualità di vita.
Il progetto ha inoltre attivato collaborazioni e network tra Pubblico, Terzo Settore/ Privato Sociale, e Privato tradizionale per contribuire alla definizione di sistemi di welfare di comunità fondati sui valori della reciprocità e della cittadinanza attiva, e capaci di moltiplicare gli esiti/ricadute del progetto, in virtù dell'integrazione di competenze, risorse, professionalità e strumenti; ha avviato processi duraturi di empowerment di Comunità. In merito ai risultati specifici, Abitare Solidalesta favorendo il mantenimento di uno stato di salute psicofisica apprezzabile e la permanenza presso la propria abitazione per i soggetti anziani valorizzandoli inoltre come risorsa sociale, giacché proprietari dello strumento primario del progetto, la casa, e detentore di un patrimonio di valori ed esperienze. In merito a soggetti con disabilità il servizio sta offredno un’opportunità abitativa, sicura e solidale, grazie alla quale avviare un percorso di autonomia e vita indipendente, favorendo il ‘distacco’ tra persona adulta con disabilità e famiglia, grazie alla sperimentazione di un ‘modello’ di coabitazione solidale che possa garantire l’autonomia delle persone con disabilità.
Per le donne vittime di violenza e della tratta (sole o con figli) sta offrendo una sicura, economica soluzione abitativa post-emergenza (post case-rifugio), sia in coabitazione con l'anziano che in case autonome, favorendo percorsi di normalizzazione, superamento del trauma e "reinserimento" nel quotidiano.
Sul fronte dei soggetti in momentanea difficoltà economica e a rischio di marginalità vengono garantite opportunità abitative a costo di fatto gratuito e un ambiente di vita decoroso, fondamentale per avviare o mantenere un percorso di vita autonoma in attesa di una maggior stabilità economica.

Letto 3374 volte Ultima modifica il Martedì, 06 Dicembre 2016 15:51

Usando questo sito l'utente accetta l'installazione dei "cookie" sul proprio browser. Per saperne di piu' Approvo

Contatti

    • TEL +39 055 2477490
    • FAX +39 055 2260538
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Mappa del sito
    • Viale Giovine Italia 17 50122 FI
    • Sede legale/operativa Viale Giovine Italia 17
    • Sede operativa Via Giovanni Pascoli 8 - Pisa