ADOTTA un CANE e RISPARMI sulla TA.RI. - Comune di Roccastrada - ANCI Toscana

06 Giu

ADOTTA un CANE e RISPARMI sulla TA.RI. - Comune di Roccastrada

(5 Voti)

Regolamento comunale per l'adozione di cani randagi ritrovati sul territorio comunale: riduzione della Tari dal 50 al 70 per cento per chi accoglie a casa un cane del canile comunale

REFERENTI: Assessore Emiliano Rabazzi e Sindaco Francesco Limatola 
DATE PROGETTO: Regolamento approvato il 12-03-2015, sempre in vigore
COSTI EVENTUALI: Considerando che per mantenere un cane all'interno della struttura convenzionata si spende mediamente 1600€ all'anno, per ogni adozione incentivata si andrebbe a ridurre la spesa a massimo 500€ all'anno per ogni cane adottato.
ATTI COLLEGATI: Delibera, Regolamento
RISULTATI RAGGIUNTI: In un anno dalla sua approvazione sono stati adottati 16 cani

Una riduzione della Tari dal 50 al 70 per cento per chi accoglie a casa un cane del canile comunale. Un’iniziativa che si pone il duplice obiettivo di migliorare il benessere degli animali e ridurre i costi del randagismo a carico della comunità, sensibilizzando e incentivando i cittadini.
L’iniziativa è nata per sensibilizzare i cittadini sulle conseguenze del randagismo, incentivando la nostra comunità all’adozione attraverso azioni concrete. Tra queste rientrano le agevolazioni sulla Tari che vanno dal 50 al 70 per cento. L’auspicio del Comune è che con questa iniziativa si possa arrivare a una riduzione delle spese di gestione del canile, ma, soprattutto, si possa contribuire fattivamente a offrire una vita migliore agli animali, fuori dalle gabbie e con persone che se ne prendono cura ogni giorno.
L’amministrazione comunale controllerà costantemente le adozioni effettuate, a tutela del cane e per evitare che qualcuno aderisca soltanto a fini speculativi e per accedere alle agevolazioni fiscali. Con queste caratteristiche, il nostro regolamento è stato salutato positivamente, nei mesi scorsi, anche dalla sezione LAV di Grosseto. L’adozione è gratuita e può essere fatta anche a distanza, mentre le agevolazioni sono legate soltanto a cani con età superiore a un anno.
I requisiti richiesti. I cani possono essere adottati da cittadini privati in possesso dei requisiti richiesti, ovvero che siano in pari con il pagamento dei tributi comunali e non abbiano pene per delitti contro il sentimento degli animali. Le persone interessate possono fare richiesta di adozione al Comune che, dopo averla valutata, potrà dare l’autorizzazione ad adottare il cane e usufruire delle agevolazioni fiscali sulla Tari.
Le agevolazioni Tari. Il regolamento prevede una riduzione fino del 70 per cento sulla Tari, con importo massimo fino a 500 euro, per l’adozione di un cane che è in custodia nel canile da almeno tre anni, e una riduzione del 50 per cento della Tari, ancora per un importo massimo di 500 euro, per l’adozione di un cane in custodia da almeno 180 giorni fino a un massimo di tre anni. Non sono previste agevolazioni per adozioni di cuccioli di età inferiore a un anno e la riduzione Tari, concessa per tutta la durata della vita del cane, non è cumulabile, né con altre adozioni né con altre iniziative che prevedono sconti sulla tassa.

Letto 4148 volte Ultima modifica il Martedì, 14 Giugno 2016 15:15

Usando questo sito l'utente accetta l'installazione dei "cookie" sul proprio browser. Per saperne di piu' Approvo

Contatti

    • TEL +39 055 2477490
    • FAX +39 055 2260538
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Mappa del sito
    • Viale Giovine Italia 17 50122 FI
    • Sede legale/operativa Viale Giovine Italia 17
    • Sede operativa Via Giovanni Pascoli 8 - Pisa