Arriva #collaboratoscana, buone pratiche e beni comuni - ANCI Toscana

30 Nov

Arriva #collaboratoscana, buone pratiche e beni comuni

Un evento che presenta il "Libro verde" regionale e le esperienze concrete

#CollaboraToscana: economia collaborativa e beni comuni è il titolo dell’iniziativa che si terrà giovedì 7 dicembre dalle 9,30 alle 13,30 presso lo spazio BHU! IMPACT HUB via Panciatichi 16, Firenze. Un evento dove sarà presentato il Libro verde #collaboratoscana "per un'agenda regionale sull'economia collaborativa e i beni comuni", esito di un articolato lavoro di ascolto e confronto della Regione Toscana con Comuni, Università, imprese, startup e terzo settore. Nel corso della giornata saranno illustrate le raccomandazioni regionali in tema di pratiche collaborative, alcuni casi di "buone pratiche" sperimentate sul territorio dai Comuni toscani e alcune iniziative della Regione su questi temi. Parteciperanno tra gli altri Vittorio Bugli, assessore alla Presidenza della Regione; Christian Iaione dell'Università LUISS di Roma, coordinatore scientifico di #collaboratoscana; Eugenio Giani, Presidente del Consiglio regionale; Francesca Gelli, Autorità per la partecipazione Regione Toscana; Emiliano Fossi, responsabile Anci Toscana per la partecipazione e sndaco di Campi Bisenzio; Giovanni Vetritto, Direttore Generale per gli Affari Regionali, Presidenza del Consiglio dei Ministri. Le quattro esperienze concrete ed esemplari che saranno illustrate sono: "Fai da noi, come un patto di cittadinanza trasforma un bene confiscato alla mafia" del Comune Campi Bisenzio; L'esperienza della filiera dei grani antichi di Montespertoli, Comune di Montespertoli; Il teatro povero di Monticchiello, Comune di Pienza; "Come si integra un servizio di trasporto pubblico attraverso un processo di partecipazione", Comune di San Casciano. 

"Anci Toscana è impegnata fortemente sul tema dell’economia civile e partecipativa - sottolinea Emiliano Fossi -  L’innovazione sociale e le buone pratiche sono ormai nell’agenda di moltissimi comuni toscani, ed Anci è al loro fianco per diffonderle e supportarle, in una sfida per costruire comunità più solidali e coese. In questi ultimi due anni c’è stata una vera e propria accelerazione: penso al concorso #Buonepratichenetwork, che ha vede la partecipazione di centinaia di amministrazioni toscane con i loro progetti più innovativi (tra cui due  dei quattro che vengono presentati oggi);  penso al Festival dell’economia civile che organizziamo a Campi Bisenzio, che vede una grandissima partecipazione popolare e sta facendo della Toscana il primo Distretto di questo nuovo modello di sviluppo; penso al recente tavolo permanente sulla partecipazione, che ho l'onore di coordinare, realizzato in collaborazione con l'APP (Autorità regionale per la Garazia e la Promozione della Pratecipazione).  Parole come beni comuni, consumo consapevole, sviluppo sostenibile, welfare civico non sono più sono buone intenzioni. Ora dobbiamo andare avanti in questo percorso virtuoso e condiviso. Ogni iniziativa che porta avanti questi temi non può che vederci partecipi e motivati. Grazie dunque alla Regione Toscana, certo che potremo contare sul reciproco appoggio".  

Qui il programma

 

Usando questo sito l'utente accetta l'installazione dei "cookie" sul proprio browser. Per saperne di piu' Approvo

Contatti

    • TEL +39 055 2477490
    • FAX +39 055 2260538
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Mappa del sito
    • Viale Giovine Italia 17 50122 FI
    • Sede legale/operativa Viale Giovine Italia 17
    • Sede operativa Via Giovanni Pascoli 8 - Pisa