AGENDA

A Firenze riunione del coordinamento dei presidenti delle assemblee

Ache Anci Toscana a Madrid per fare il punto su "Participation matters"  

Ai Georgofili il punto per portare le specialità 'di nicchia' sulle tavole

Il progetto intende avviare un percorso partecipativo che coinvolga tutte le istituzioni e i soggetti (in particolare le imprese e le associazioni) interessati alla tutela e alla valorizzazione dei territori che si trovano lungo la Ciclopista Tirrenica (CT), siano essi disposti lungo il tracciato ciclabile oppure si trovino in aree territoriali limitrofe. Lo scopo è quello di arrivare alla definizione di un modello di sviluppo (sociale, economico, turistico e culturale) eco-sostenibile condiviso.
REFERENTI: Mirjam Giorgieri - Ass. Partecipazione. Massimo Baldi - Ass. Turismo. Stefano Cellini - Funzionario
DATE PROGETTO: Data inizio: ottobre/novembre 2017. Durata: 6 mesi
COSTI: Euro 18.000
EVENTUALI SOGGETTI TERZI COINVOLTI: Comune di Castiglione della Pescaia, Comune di Gavorrano, Comune di Roccastrada, Comune di Massa Marittima, Comune di Montieri, Comune di Monterotondo M.mo, Comune di Scarlino, Parco della Maremma, Geoparco delle Colline Metallifere, Legambiente
RISULTATI RAGGIUNTI: I benefici e le ricadute a medio lungo termine che si intendono ottenere sono ipotizzabili partendo dagli esempi di altri paesi che hanno puntato su itinerari ciclabili organizzati lungo mari che bagnano più Stati, come il percorso ciclabile del Mar Baltico, quello del Mare del Nord. Queste buone pratiche internazionali indicano una linea di azione che ha dato importanti risultati economici e sociali, valorizzando territori estesi.
Allo stesso modo la CT potrà diventare motore di crescita per le imprese locali in quanto attrattore turistico che genera un consistente richiamo di visitatori in tutte le stagioni, attivando economie in molti settori legati soprattutto al turismo, alla ristorazione e al commercio.
Lo studio di fattibilità redatto da Festambiente di Grosseto, in collaborazione con Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), ha individuato il percorso, con varianti, collegamenti con stazioni e porti, valutando le criticità, i tratti percorribili oggi, quelli da adeguare e stimando costi e benefici della sua realizzazione. La popolazione che risiede nei comuni interessati dall’itinerario ammonta a quasi un milione di abitanti: si tratta di oltre un quarto della popolazione della regione toscana. Lungo il percorso sono presenti circa 3 mila strutture ricettive, con almeno 80 mila camere. Vi sono inoltre più di 2.500 esercizi di ristorazione e circa 500 attività sportive e ricreative. Importante è la presenza di siti archeologici monumentali, strutture museali, chiese ed edifici storici, presenti nelle varie aree geografiche attraversate dalla Ciclopista Tirrenica. Lo studio ha stimato i costi di realizzazione del percorso, che ammontano a oltre 40 milioni di euro, e le ricadute economiche dirette e indirette sul territorio. Il valore complessivo dei flussi di spesa generati dalle persone che frequenteranno la Ciclopista è di oltre 20 milioni di euro l’anno. La stima fatta indica, infatti, un numero di utenze di oltre 2,2 milioni di persone. L’occupazione che ne potrà derivare nei settori indicati è stata valutata in circa 400 addetti.
ALLEGATI: Progetto

Cento milioni a disposizione dei Comuni, scadenza il 28 ottobre

I momenti salienti dell'evento di Vicenza con Mattarella, Gentiloni, Decaro

"Life Weee" presentato al meeting di settore in corso a Bruxelles

Il 20 ottobre ai Georgofili il secondo incontro del ciclo sui territori toscani  

Una giornata con i racconti 'sul campo' a Sant'Apollonia a Firenze

Studenti dei licei polliziani, coordinati da tre insegnanti, hanno creato due inediti itinerari turistici illustrati, in italiano e inglese, per invitare alla scoperta della storia e dei tesori d'arte di abbazie ed eremi benedettini in dodici Comuni senesi. Il testo, agile e informativo, ricorda anche alcuni misitici attivi in tale territorio e non manca di segnalare le attrattive enogastronomiche di ogni tappa.

REFERENTI: Paolo Tiezzi Mazzoni della Stella Maestri
DATE PROGETTO: Dal 12 dicembre 2016
COSTI: € 1.000,00 costi vivi di stampa sostenuto da Rotary Club Chianciano - Chiusi - Montepulciano. Ore di lavoro dei docenti interessati al progetto - spese a carico dell'Istituto Scolastico. Spese di gestione e organizzazione sostenute dall'Istituto per la Valorizzazione delle abbazie storiche
EVENTUALI SOGGETTI TERZI COINVOLTI: Rotary Club Chianciano - Chiusi - Montepulciano. Istituto per la Valorizzazione delle abbazie storiche. IISS A.Poliziano di Montepulciano. Diocesi di Montepulciano -Chiusi - Pienza.
RISULTATI RAGGIUNTI: In riferimento all'Istituto Scolastico: incremento del profitto nelle materia linguistiche, nella storia dell'arte e nella storia in particolare da parte degli studenti. In riferimento al territorio: realizzazione di materiale promozionale sulle abbazie e sugli eremi del sud della Provincia di Siena.
In primis la costituzione dell'Istituto Storico delle Abbazie ha l'obiettivo di avviare lo studio e la valorizzazione delle abbazie erette in Toscana prima dell’anno 1492, per favorirne la conoscenza e la promozione anche a fini turistici, nonché le ricerche ad esse connesse e collegate, per l’aspetto storico, storico-artistico, antropologico e della storia delle istituzioni, in particolare quelle religiose.
ALLEGATI: Convenzione - Scheda progetto
LINK UTILI: www.abbazietoscane.it - www.liceipoliziani.com - www.comune.torrita.siena.it

 

 

Pagina 1 di 114

ANCI Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo
Iscriviti alla nuova Newsletter di Anci Toscana per restare sempre aggiornato sulle novità che riguardano il mondo dei comuni

Contatti

    • TEL +39 055 2477490
    • FAX +39 055 2260538
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Mappa del sito
    • Viale Giovine Italia 17 50122 FI
    • Sede legale/operativa Viale Giovine Italia 17
    • Sede operativa Via Giovanni Pascoli 8 - Pisa